Unghie gel

Unghie gel

Come si applica il gel per unghie? La procedura da seguire è, in realtà, abbastanza semplice: occorre, però, prestare attenzione a una serie di accorgimenti indispensabili affinché il lavoro finale sia perfetto, privo di sbavature ed esteticamente piacevole. D’altra parte, è noto che le mani sono un biglietto da visita per una persona: e di conseguenza delle unghie curate testimoniano la qualità della persona stessa.

L’applicazione del gel sulle unghie è un procedimento diventato di moda specialmente negli ultimi anni, che offre la possibilità di fare indurire le unghie e al tempo stesso agevolarne la crescita impedendo che si rovinino o – peggio – si rompano. In virtù dei raggi di una lampada Uv, infatti, il gel steso sulle unghie diventa duro, così da prendere l’aspetto di una vera unghia, della quale ha anche la stessa consistenza.

Questo tipo di prodotto è totalmente privo di odore e non contiene sostanze irritanti o tossiche, e quindi è completamente sicuro: inoltre, non lascia alcun tipo di residui. Non solo: i gel per unghie non sporcano e non richiedono nemmeno la limatura, perché nella maggior parte dei casi sono autolivellanti. Tutto questo implica procedure rapide e prive di difficoltà.

Questi gel sono messi a disposizione all’interno di contenitori appositi, che favoriscono i dosaggi rendendoli accurati ed impedendo sprechi inutili e costosi. Insomma, a poco prezzo e con pochissima fatica si ha la possibilità di ottenere risultati eccellenti.

La procedura di applicazione richiede, oltre al gel, la disponibilità di bastoncini d’arancio, di un cleaner, di una lampada Uv e di un pennello professionale, ma anche di lime, buffer, primer e salviette.

Prima di stendere il gel, l’unghia deve essere preparata: ciò vuol dire spingere indietro le cuticole, ricorrendo a un bastoncino d’arancio, e opacizzare l’unghia con la lima, da usare dal lato con la grana più sottile (quella da 100 grit). La lima deve essere passata sull’unghia fino al momento in cui non è completamente opacizzata.

Dopo aver pulito l’unghia rimuovendo la polvere che si è eventualmente formata utilizzando la lima, con un batuffolo di cotone imbevuto di cleaner è necessario eliminare eventuali strati di smalto precedenti o altre impurità che potrebbero rendere difficoltosa l’adesione del gel. A questo punto, il gel può essere finalmente steso: si inizia con uno strato di primer, che deve essere lasciato ad asciugare per trenta secondi sotto la lampada, e si prosegue con uno strato di gel sottile, che a sua volta deve essere lasciato ad asciugare sotto la lampada per due minuti.

Dopo la polimerizzazione, sull’unghia si noterà uno strato appiccicoso: non va toccato. A questo punto, infatti, occorre stendere un nuovo strato di gel, leggermente più consistente rispetto a quello precedente, che deve poi essere fatto asciugare per altri due minuti.

È solo adesso che lo strato appiccicoso può essere eliminato, ricorrendo a un batuffolo di cotone imbevuto nel cleaner. Il gioco è praticamente fatto: non rimane che opacizzare l’unghia con il buffer e stendere un ultimo strato di gel sottile, da fare asciugare per i soliti due minuti.